Rassegna web: strumenti e notizie utili per i Caregiver. Novembre 2021

In collaborazione con Andrea Pancaldi della Redazione servizi/sportelli sociali e sportello lavoro, Ufficio di piano e Servizio sociale territoriale, Area Welfare e Promozione benessere comunità del Comune di Bologna

Un vademecum per dare una mano ai caregiver delle donne con tumore al seno
Si intitola “Dammi la mano. Stare vicini a chi si ama quando ha un tumore al seno metastatico. Caregiver: istruzioni per l’uso. Un vademecum” la pubblicazione prodotta da Europa Donna Italia, un’Associazione ed un movimento che tutela i diritti alla prevenzione e alla cura del tumore al seno. Si tratta della seconda edizione, rivista, dell’opera prodotta in occasione della celebrazione della prima Giornata nazionale di sensibilizzazione sul tumore al seno metastatico per valorizzare e sostenere le persone, familiari o legate da un rapporto affettivo, che si dedicano alle donne interessate da questa patologia. A rendere gradevole la pubblicazione ci sono le illustrazioni di Pat Carra, nota fumettista e ironica ambasciatrice delle lotte delle donne.
http://www.informareunh.it/un-vademecum-per-dare-una-mano-ai-caregiver-delle-donne-con-tumore-al-seno/

I caregiver familiari chiedono l’esonero dalla rendicontazione annuale di amministratori di sostegno e tutori
Gli impegni, i compiti, le attività e gli sforzi che quotidianamente i caregiver familiari di persone con disabilità devono affrontare sono ben noti agli interessati. Non mancano, a corollario di questi, le incombenze burocratiche in capo alla gestione di una persona non autosufficiente. A questo proposito, il Coordinamento Nazionale Famiglie con Disabilità ha sollevato una questione sentita da molti caregiver familiari che siano anche amministratori di sostegno e/o tutori del loro congiunto. Si tratta dell’obbligo che vige, per amministratori di sostegno e per i tutori appunto, di redigere al termine di ogni anno una rendicontazione delle spese sostenute, che deve essere sottoposta al Giudice Tutelare, affinché verifichi l’operato dei soggetti a favore della persona amministrata.
https://www.disabili.com/aiuto/articoli-qaiutoq/i-caregiver-familiari-chiedono-l-esonero-dalla-rendicontazione-annuale-di-amministratori-di-sostegno-e-tutori

Disabilità e caregiver familiari. Vita vissuta, diritti, strumenti.
Dossier a cura dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia, senza data  https://www.opl.it/public/files/16437-DossierDisabilita_e_caregiver-familiari.pdf

Anziani non autosufficienti, “grazie alle famiglie lo Stato risparmia 11,6 miliardi per l’assistenza”
Secondo il Rapporto Domina, nel 2020 le famiglie italiane hanno speso 7,2 miliardi di euro per sostenere il lavoro domestico. Aggiungendo la componente irregolare, si sfiorano i 15 miliardi di euro. Considerando solo l’assistenza agli anziani non autosufficienti, in uno scenario ipotetico senza l’impegno delle famiglie, lo Stato dovrebbe gestire una spesa di 11,6 miliardi superiore a quella attuale (lo 0,7% del PIL)   https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/anziani_non_autosufficienti_grazie_alle_famiglie_lo_stato_risparmia_11_6_miliardi_per_l_assistenza_?UA-11580724-2

Giovani caregiver: un film da vedere a scuola, per accorgersi della vita vera Samuel si prende cura del padre affetto da schizofrenia e convinto di essere il re di Atlantide. Quando Cleo entra nella sua vita, il ragazzo si rende conto che non deve sentirsi in colpa nel voler vivere la propria vita, ma l'amore per il padre rende la libertà una conquista difficile. Un film inedito in Italia, che l'associazione Comip propone alle scuole (ma non solo) per accendere un faro sui giovani caregiver. Dopo la proiezione online, incontro con l'attore e sceneggiatore alla cui storia il film è ispirato http://www.vita.it/it/article/2021/11/08/giovani-caregiver-un-film-da-vedere-a-scuola-per-accorgersi-della-vita/160954/

Giovani in scene di cura G. Costa, A. Decataldo, A. Martelli, "Autonomie locali e servizi sociali, 2, 2021
https://www.rivisteweb.it/doi/10.1447/101450
Sezione monografica della rivista, contiene 7 articoli. Indice del numero della rivista: https://www.rivisteweb.it/issn/0392-2278/issue/8263

Caregiver in ospedale, l'appello diventa corale: mai più soli
La storia di genitori costretti a dividersi anche durante i frequenti e lunghi ricoveri di figli con gravi disabilità solleva un'onda di proteste e viene rilanciata da "Vorreiprendereiltreno", sotto forma di appello “a chi di dovere”. La vicenda di Sara, isolata con il figlio in terapia intensiva.  https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/caregiver_in_ospedale_l_appello_diventa_corale_mai_piu_soli

#iosonocaregiver: consegnate oltre 5000 firme!
Martedì 17 novembre 2020 i promotori della campagna #iosonocaregiver hanno consegnato agli Uffici del Consiglio Regionale della Lombardia oltre 5.000 firme di cittadine e cittadini lombardi a supporto della Proposta di legge popolare per il riconoscimento e il sostegno del caregiver familiare. Si conclude così un percorso, avviato lo scorso novembre 2019 da un’ampia coalizione di soggetti del Terzo Settore, del mondo sindacale lombardo e delle istituzioni territoriali.
La proposta di legge popolare (il testo integrale è consultabile sul sito della campagna iosonocaregiver.it), pone l’attenzione sull’importanza di un riconoscimento legislativo, a livello regionale, della figura del caregiver (ovvero di chi dedica la propria cura, energia e tempo a un familiare non autosufficiente) e che a questo riconoscimento corrispondano adeguate politiche e servizi territoriali di informazione, formazione, orientamento, accompagnamento nella conoscenza, accesso, composizione di un mosaico complesso di misure e interventi.
https://www.aclilombardia.it/0/iosonocaregiver-consegnate-oltre-5000-firme/

Smart working finito, ma non per i caregiver. Un bene o un male?
Quasi tutti i dipendenti pubblici e molti privati sono tornati in presenza nei luoghi di lavoro, a partire dal 15 ottobre. Possono restare in smart working fino al 31 dicembre, invece, i lavoratori fragili e i caregiver familiari, in virtù dell'articolo 2-ter della legge 133/2021, che ha introdotto la proroga del “lavoro agile” fino al 31 dicembre per i caregiver familiari, oltre che per i lavoratori definiti “fragili”. Ma cosa significa smart working per chi ha un familiare con disabilità da assistere e di cui prendersi cura? E' un'opportunità, o piuttosto un rischio, che condanna il caregiver familiare a un isolamento sempre più drammatico, costringendolo a dividersi tra il proprio lavoro e quello che dovrebbe essere svolto da professionisti a domicilio?
https://www.redattoresociale.it/article/notiziario/smart_working_finito_ma_non_per_i_caregiver_un_bene_o_un_male_?UA-11580724-2 

La mente abile del caregiver
Raccontare la vita di un genitore caregiver non è semplice. Non è semplice parlare del rapporto con la maternità e paternità, quando queste iniziano ad orari ben specifici, tra tubi, allarmi, parole ignote, vestizioni astruse e spesso terrore: si viene proiettati in lunghe ignote ospedalizzazioni, ci si barcamena in una nuova solitudine, in una nebbia dalle luci sempre accese. Di solito dopo le settimane o i mesi in terapia intensiva, in cui il caregiver entra ad orari stabiliti e vegeta spesso in sale d’attesa, fuori a porte sempre troppo chiuse, cercando di usare quelle pause per studiare, per capire, per indagare, per conoscere la condizione, la patologia, la malattia da trovare, le prospettive per il futuro.
https://ecolloquia.it/26-abilmente/la-mente-abile-del-caregiver/

L’impatto della pandemia da Covid-19 sui caregiver informali in Europa
’articolo presenta i risultati - e relative implicazioni di policy - di una survey online (novembre 2020-marzo 2021) volta ad analizzare l’impatto della pandemia da Covid-19 su vari aspetti della vita di 2.468 caregiver informali di persone anziane, fragili o disabili in Europa. I risultati evidenziano che la pandemia ha impattato su vari aspetti della vita dei caregiver e dei loro assistiti con conseguenze  maggiormente negative per le donne.
https://welforum.it/limpatto-della-pandemia-da-covid-19-sui-caregiver-informali-in-europa/

Madri caregiver anche in pandemia
L’analisi dei congedi Covid-19 conferma, ancora una volta, che le madri svolgono il ruolo di principale caregiver all’interno delle famiglie italiane. Solo il 21 per cento dei papà ha fatto richiesta. Cosa succede quando la madre guadagna più del padre.
https://www.lavoce.info/archives/89613/anche-in-pandemia-la-mamma-e-sempre-la-mamma/

Azioni sul documento

pubblicato il 2021/12/03 16:55:00 GMT+1 ultima modifica 2021-12-10T15:09:23+01:00

Valuta il sito

Non hai trovato quello che cerchi ?

Piè di pagina